Quentin Tarantino dice “addio” al cinema

Tempo fa Quentin Tarantino aveva dichiarato di volersi ritiare dal mondo del cinema. In occasione della conferenza stampa Adobe Max al Convention Center di San Diego, il regista e sceneggiatore ha riconfermato la sua affermazione.

quentin-tarantino2
Già nel 2014, durante l’ American Film Market, Tarantino aveva annunciato di volersi fermare a 10 film: “Mi piace l’ idea di una filmografia di 10 film. Non è scritto sulla pietra, ma questo è il piano“. “La regia è un gioco per persone giovani“, ha poi affermato, con un pensiero già rivolto alla vecchiaia: “Scriverò pièce teatrali, libri e invecchierò con grazia“.

Tarantino ha approfittato della convenction per rivelare qualche anticipazione sugli ultimi due lavori che chiuderanno la sua carriera lunga e apprezzata dal mondo intero, venuta a galla con il primo successo “Le Iene” nel 1992.

tarantino
Il regista ha rivelato che il prossimo film potrebbe seguire le tematiche gangster di “Bonnie e Clyde” ambientato in Australia negli anni ’30.

Mentre per il secondo progetto ha spiegato di aver studiato per quattro anni in maniera molto approfondita gli anni ’70 che considera i più importanti della storia cinematografica.
Su come concretizzerà questo prodotto una volta finito, Tarantino non ha ancora le idee chiare: “Potrebbe essere un libro, un documentario o un podcast in cinque parti“.

La speranza dei suoi fan è che ci ripensi, ma non è da escludere che dopo l’ addio al cinema Quentin Tarantino decida di mettersi alla prova in altri settori, come quello televisivo.

Commenti